Kingdoms Associated Press



04/04/1469 Decreti Dogane: Viaggiare Informati



KAP R2S - Decreti Dogane: Viaggiare Informati


Sacrum Romanorum Imperium Nationis Germanicæ

Dogana della Repubblica di Genova
Transito Terrestre:
Dal 1 aprile 1469. Chiusura del varco di Genova Capitale.
Qualunque viandante, genovese o straniero, intenzionato a transitare per la città di Genova in entrata, uscita e attraversamento (anche viaggiando per nodi), dovrà obbligatoriamente richiedere il lasciapassare presso gli appositi uffici della Dogana di Genova, compilando il modulo lì presente. Chi violerà tali disposizioni sarà punito a norma di legge.
In presenza di armate in modalità aggressiva poste a guardia della Capitale, gli eventuali scontri causati dalla negligenza dei viaggiatori non saranno considerati responsabilità del Consiglio della Repubblica, quindi non verranno elargiti risarcimenti per danni fisici.
Per salvaguardare la propria incolumità, si raccomanda di mettersi in viaggio solo dopo aver constatato la presenza del proprio nominativo nelle liste amici pubblicate dai Generali che controllano il varco sopraccitato.
Transito Marittimo:
Dal 1 aprile 1469. Chiusura di tutti i porti della Repubblica di Genova.
Sono vietati gli approdi senza prima aver richiesto ed ottenuto l'autorizzazione del Prefetto nella sala doganale predisposta. Eventuali attracchi abusivi saranno puniti a norma di legge.
Prefetto: Colamonforte

Dogana della Repubblica fiorentina
Transito Terrestre:
Dal 3 aprile 1469. La libera circolazione dei cittadini fiorentini all’interno della repubblica sia in entrata che in uscita;
Chiusura in entrata delle frontiere di Montepulciano, Piombino e della Capitale Firenze e l'obbligo in dogana per tutte le persone straniere e per tutti i gruppi composti da residenti e non, per l’ingresso o attraversamento nodo/nodo per queste città.
Transito Marittimo:
Dal 3 aprile 1469. Divieto di navigazione entro le tre miglia nautiche dalle coste Fiorentine, fatta eccezione per le navi che devono attraccare al porto.
I trasgressori potranno essere affondati immediatamente.
Prefetto: Puliciobirbante

Dogana della Repubblica di Siena
Transito Terrestre:
Dal 31 marzo 1469 e per 15 giorni. Libera circolazione all'interno dei confini della Repubblica fatta eccezione per coloro che sono iscritti nella lista nera senese o imperiale.
Chiusura dei confini esterni della Repubblica. Qualunque cittadino, straniero o senese, che intendesse entrare nel territorio della Repubblica di Siena dovrà obbligatoriamente richiedere i necessari lasciapassare presso gli appositi uffici della Dogana di Siena, così come tutti coloro che, iscritti nella lista nera senese o imperiale, vogliano spostarsi all'interno della Repubblica. Chi violerà tali disposizioni sarà punito a norma di legge.
In presenza di eserciti in modalità aggressiva, posti a guardia delle frontiere, eventuali incidenti causati dalla negligenza dei viaggiatori non saranno considerati responsabilità della Repubblica e, come tali, non verranno risarciti.
Transito Marittimo:
Dal 31 marzo 1469. Le richieste di attracco per il porto di Orbetello dovranno essere presentate presso la Dogana di Siena e si dovrà attendere il consenso del Prefetto.
Prefetto: Elyzabette

Dogana del Ducato di Milano
Transito Terrestre:
Dal 30 marzo 1469. Libera circolazione nel Ducato di Milano, per i residenti e per gli stranieri, fatta eccezione per la Capitale di Milano accessibile solo a chi possiede dei requisiti, ad esempio: ai residenti, nobili, membri delle forze armate o ecclesiastici, consiglieri, ed altri. Chi non possiede i requisiti dovrà richiedere il permesso al Prefetto presso la Dogana di Milano e sarà necessario attenderne la valutazione e relativa risposta del Prefetto. La mancata risposta si considera il permesso non concesso. La durata massima dei permessi, per chi deve farne richiesta, è di 5 giorni e potrà essere prorogata in caso di particolari necessità.
Transito Fluviale:
Dal 30 marzo 1469. Le richieste di attracco dovranno essere presentate presso la Dogana di Milano e si dovrà sempre attendere il consenso del Prefetto.
Prefetto: Geltrude1

Dogana del Ducato di Modena
Transito Terrestre:
Dal 16 giugno 1468. Chiusura del varco di Modena per i non residenti nel Ducato di Modena sprovvisti di regolare permesso. Le richieste di lasciapassare dovranno essere presentate nella Dogana modenese da parte di un membro del gruppo composto da massimo 5 persone. Per tutte le altre città del Ducato vige la libera circolazione.
Tale autorizzazione (Lasciapassare) ha valore dopo 24 ore dal rilascio e avrà una durata di 96 ore, o salvo diretta disposizione del Prefetto.
La mancata risposta alla richiesta di lasciapassare deve considerarsi come esito negativo alla domanda .
I lasciapassare devono essere richiesti presso la Dogana del Ducato di Modena secondo le modalità ivi descritte.
Transito Marittimo:
Dal 16 giugno 1468. Vietato avvicinarsi a più di tre miglia dal porto di Massa, in assenza del permesso scritto da parte del Capoporto della Città. Solo dopo aver ottenuto il permesso la nave potrà avvicinarsi. Per i porti di Massa e Modena le richieste di attracco devono essere presentate in dogana almeno 24 ore prima.La mancata risposta alla richiesta di attracco deve considerarsi come esito negativo alla domanda.
Prefetto: Homerunner


Serenissima Repubblica di Venezia

Dogana della Serenissima Repubblica di Venezia
Transito Terrestre:
Dal 8 agosto 1468. Chiusura totale della Capitale Venezia e dei confini, città e nodi, a tutti i residenti e non residenti. L'entrata in transito e stazionamento dovrà essere richiesta nelle apposite sale della Dogana della Serenissima Res Pubblica di Venezia e sarà facoltà del Doge e/o del Reggente, se nominato, e del Prefetto vagliare e comunicare l'eventuale permesso.
E' fatto divieto entrare e transitare con gruppi e/o reggimenti superiori ai cinque elementi.
Tutte le armate repubblicane sono in stato di combattimento, e passeranno al filo di spada, in qualunque momento, chiunque non rispetti il decreto e sarà sprovvisto di lasciapassare.
Transito Marittimo:
Dal 8 agosto 1468. Chiusura dei porti, per i quali vige il banno delle tre miglia nautiche, con affondamento. L'entrata in transito o gli attracchi dovranno essere richiesti nelle apposite sale della Dogana della Serenissima Res Pubblica di Venezia e potranno avvenire ottenendo l'autorizzazione del Doge in carica o del Prefetto.
Prefetto: Desdemona.


Regno delle Due Sicilie

Dogana della Provincia degli Abruzzi
Transito Terrestre:
Dal 18 febbraio 1469. Libera circolazione su tutto il territorio abruzzese.
Transito Marittimo:
Dal 18 febbraio 1469. Per attraccare nei porti abruzzesi i capitani di navi devono presentare la richiesta presso la Real Dogana delle due Sicilie ed attendere l'esito del Prefetto.
Prefetto: Felancia

Dogana della Provincia di Terra di Lavoro
Transito Terrestre:
Dal 18 febbraio 1469. Libera circolazione su tutto il territorio laburino.
Transito Marittimo:
Dal 18 febbraio 1469. Per attraccare nei porti laburini i capitani di navi devono presentare la richiesta presso la Real Dogana delle due Sicilie ed attendere l'esito del Prefetto.
Prefetto: Garrone71

***************

Si raccomanda a tutti i viaggiatori, prima di mettersi in viaggio, di informarsi sempre sui vari regolamenti e decreti di ogni provincia/repubblica/ducato che si vuole raggiungere via terra o via mare.
Per qualsiasi dubbio o chiarimento, chiedete agli organi del luogo, per evitare spiacevoli incidenti. In caso di mancate risposte si consiglia di non proseguire il viaggio, per non correre il rischio di ritrovarsi uccisi dagli eserciti o affondati o denunciati per aver violato le leggi del posto.
Viaggiare è bello, informati è meglio!

***************

La Redazione KAP del Regno delle Due Sicilie

-------------------------------------------

Fonti:
Dogana genovese
Dogana fiorentina 1
Dogana fiorentina 2
Dogana senese
Dogana milanese
Dogana modenese
Dogana veneziana
Dogana abruzzese
Dogana laburina

-------------------------------------------

- DIRITTO DI REPLICA. Se qualcuno volesse dare delle versioni diverse rispetto alle notizie presenti nell'articolo, può inviare PM sul forum 1 ad Amnion.

- Se vuoi dilettarti a ruolare il giornalista KAP, puoi inviare PM sul forum 1 ad Amnion.

27/03/1469 Kermesse pasquale a Terracina



KAP R2S - Kermesse pasquale a Terracina



In occasione della Santa Pasqua, nella città di Terracina, avranno luogo giochi e tornei con ricchissimi premi, occasioni di divertimento nonché la possibilita' di passare alcuni giorni in una delle città più affascinanti del Regno delle due Sicilie.

La simpatica iniziativa intitolata
“Giochi di Terracina” è stata ideata ed organizzata da una delle cittadine più affezionate e conosciute della città.

Madam Erminia Sforza Borbone, meglio conosciuta come Corsarabg cerusico della città, la quale come per sua stessa ammissione, stanca ed annoiata dalla monotonia della vita cittadina, ha voluto ideare qualcosa che risvegliasse il torpore e l’interesse della collettività nel tentativo di indurre i cittadini di tutto il regno e magari anche stranieri, a visitare ed animare la sua città.

Per l’occasione le taverne sono state rifornite con ogni genere alimentare e di conforto ed il mercato cittadino organizzato per poter fronteggiare ogni richiesta.

In città si attende l’arrivo di numerosi visitatori che, si spera, animeranno le tiepide serate primaverili che la nota città di mare offre in questo periodo.

Giochi di Terracina: dal 1° al 10 Aprile
1. Torneo di Lizza.
1°Premio - Una Spada del Pavone

2. Gara di tiro con l'arco.
1° Premio - Un vestito del Pavone

3. Lotteria della pesca.
Premio - 1 ventaglio del pavone, 100 Panini al costo di 2 ducati.




Flegetonte per la KAP R2S


-------------------------------------------

Fonti:
Giochi di Terracina - Dal 1° al 10 Aprile

-------------------------------------------
- DIRITTO DI REPLICA. Se qualcuno volesse dare delle versioni diverse rispetto alle notizie presenti nell'articolo, può inviare PM sul forum 1 ad Amnion

- Se vuoi dilettarti a ruolare il giornalista KAP, puoi inviare PM sul forum uno ad Amnion

11/03/1469 Provincia di Terra di Lavoro - Al termine dell'elezione del Consiglio, NoHe ha ottenuto la maggioranza assoluta.

Provincia di Terra di Lavoro (KAP) - La lista Noxias Herbas è stata la più votata al termine dell'elezione e ha ottenuto la maggioranza assoluta dei posti nel Consiglio. Potrà quindi governare da sola.

Risultato dell'elezione:

1. "Noxias Herbas" (NoHe) : 54.6%
2. "Cuori del Sud" (CDS) : 45.4%

La ripartizione dei voti ha determinato la seguente composizione del Consiglio:

1 : Helle (NoHe)
2 : Maiyra (NoHe)
3 : Mina.90 (NoHe)
4 : Robermir (NoHe)
5 : Maria_vittoria (NoHe)
6 : Ingrid (NoHe)
7 : Boianto (CDS)
8 : Ladymarien (CDS)
9 : Garrone71 (CDS)
10 : Absinth (CDS)
11 : Dama_lulu (CDS)
12 : Tomweasley (NoHe)

I membri del Consiglio riconosceranno il nuovo principe entro due giorni. Questi dovrà giurare fedeltà al sovrano e assegnare gli incarichi ai consiglieri.

01/03/1469 Decreti Dogane: Viaggiare Informati



KAP R2S - Decreti Dogane: Viaggiare Informati


Sacrum Romanorum Imperium Nationis Germanicæ

Dogana della Repubblica di Genova
Transito Terrestre:
Dal 20 gennaio 1469. Chiusura del varco di Genova Capitale.
Qualunque cittadino, straniero o genovese, che intendesse transitare per la città di Genova in entrata, uscita e attraversamento (anche viaggiando per nodi), dovrà obbligatoriamente richiedere i necessari lasciapassare presso gli appositi uffici della Dogana di Genova, compilando i moduli lì presenti.
In presenza di eserciti in modalità aggressiva posti a guardia della Capitale, gli eventuali incidenti, causati dalla negligenza dei viaggiatori, non saranno considerati responsabilità del Consiglio della Repubblica e come tali non verranno risarciti.
Si raccomanda dunque la massima e scrupolosa osservanza nella richiesta dei permessi e delle disposizioni doganali in vigore.
Per salvaguardare la propria incolumità, si raccomanda ai viandanti di mettersi in viaggio solo dopo aver constatato la presenza del proprio nominativo nelle liste amici pubblicate dai Generali posti al controllo del varco sopraccitato.
Transito Marittimo:
Dal 20 gennaio 1469. Chiusura di tutti i porti della Repubblica di Genova.
Sono vietati gli approdi senza prima aver richiesto ed ottenuto l'autorizzazione del Prefetto nella sala doganale predisposta. Eventuali attracchi non autorizzati saranno puniti a norma di legge.
Prefetto: Karmat

Dogana della Repubblica fiorentina
Transito Terrestre:
Dal 17 febbraio 1469. Libera circolazione dei cittadini fiorentini all’interno della repubblica sia in entrata che in uscita.
Chiusura in entrata o attraversamento delle frontiere di Montepulciano, Piombino, della Capitale Firenze e nodi confinanti, a tutti i gruppi fiorentini e stranieri, i quali sono obbligati a richiedere i necessari lasciapassare presso gli uffici della Dogana di Firenze, secondo le norme previste dallo Statuto Doganale ed attendere l'assenso o il diniego alla richiesta di permesso.
Transito Marittimo:
Dal 17 febbraio 1469. Divieto di navigazione entro le tre miglia nautiche dalle coste Fiorentine, fatta eccezione per le navi che devono attraccare al porto.
I trasgressori potranno essere affondati immediatamente.
Prefetto: Donbasilio

Dogana della Repubblica di Siena
Transito Terrestre:
Dal 24 gennaio 1469. Libera circolazione in tutto il Territorio della Repubblica di Siena per chiunque non sia presente nelle liste nere Imperiali e Repubblicane.
Transito Marittimo:
Dal 24 gennaio 1469. Le richieste di attracco per il porto di Orbetello dovranno essere presentate presso la Dogana di Siena e si dovrà attendere il consenso del Prefetto.
Prefetto: .Selene

Dogana del Ducato di Milano
Transito Terrestre:
Dal 29 novembre 1468. Libera circolazione su tutto il territorio, per i residenti e per gli stranieri, fatta eccezione per la Capitale di Milano accessibile solo a chi possiede dei requisiti, ad esempio: ai residenti, nobili, membri delle forze armate o ecclesiastici, consiglieri, ed altri. Chi non possiede i requisiti dovrà richiedere il permesso al Prefetto presso la Dogana di Milano e sarà necessario attenderne la valutazione e relativa risposta del Prefetto. La mancata risposta si considera il permesso non concesso.
Transito Fluviale:
Dal 29 novembre 1468. Le richieste di attracco dovranno essere presentate presso la Dogana di Milano e si dovrà sempre attendere il consenso del Prefetto.
Prefetto: Geltrude1

Dogana del Ducato di Modena
Transito Terrestre:
Dal 16 giugno 1468. Chiusura del varco di Modena per i non residenti nel Ducato di Modena sprovvisti di regolare permesso. Le richieste di lasciapassare dovranno essere presentate nella Dogana modenese da parte di un membro del gruppo composto da massimo 5 persone. Per tutte le altre città del Ducato vige la libera circolazione.
Tale autorizzazione (Lasciapassare) ha valore dopo 24 ore dal rilascio e avrà una durata di 96 ore, o salvo diretta disposizione del Prefetto.
La mancata risposta alla richiesta di lasciapassare deve considerarsi come esito negativo alla domanda .
I lasciapassare devono essere richiesti presso la Dogana del Ducato di Modena secondo le modalità ivi descritte.
Transito Marittimo:
Dal 16 giugno 1468. Vietato avvicinarsi a più di tre miglia dal porto di Massa, in assenza del permesso scritto da parte del Capoporto della Città. Solo dopo aver ottenuto il permesso la nave potrà avvicinarsi. Per i porti di Massa e Modena le richieste di attracco devono essere presentate in dogana almeno 24 ore prima.La mancata risposta alla richiesta di attracco deve considerarsi come esito negativo alla domanda.
Prefetto: Tinuviel82


Serenissima Repubblica di Venezia

Dogana della Serenissima Repubblica di Venezia
Transito Terrestre:
Dal 8 agosto 1468. Chiusura totale della Capitale Venezia e dei confini, città e nodi, a tutti i residenti e non residenti. L'entrata in transito e stazionamento dovrà essere richiesta nelle apposite sale della Dogana della Serenissima Res Pubblica di Venezia e sarà facoltà del Doge e/o del Reggente, se nominato, e del Prefetto vagliare e comunicare l'eventuale permesso.
E' fatto divieto entrare e transitare con gruppi e/o reggimenti superiori ai cinque elementi.
Tutte le armate repubblicane sono in stato di combattimento, e passeranno al filo di spada, in qualunque momento, chiunque non rispetti il decreto e sarà sprovvisto di lasciapassare.
Transito Marittimo:
Dal 8 agosto 1468. Chiusura dei porti, per i quali vige il banno delle tre miglia nautiche, con affondamento. L'entrata in transito o gli attracchi dovranno essere richiesti nelle apposite sale della Dogana della Serenissima Res Pubblica di Venezia e potranno avvenire ottenendo l'autorizzazione del Doge in carica o del Prefetto.
Prefetto: Ladisissi


Regno delle Due Sicilie

Dogana della Provincia degli Abruzzi
Transito Terrestre:
Dal 18 febbraio 1469. Libera circolazione su tutto il territorio abruzzese.
Transito Marittimo:
Dal 18 febbraio 1469. Per attraccare nei porti abruzzesi i capitani di navi devono presentare la richiesta presso la Real Dogana delle due Sicilie ed attendere l'esito del Prefetto.
Prefetto: Felancia

Dogana della Provincia di Terra di Lavoro
Transito Terrestre:
Dal 18 febbraio 1469. Libera circolazione su tutto il territorio laburino.
Transito Marittimo:
Dal 18 febbraio 1469. Per attraccare nei porti laburini i capitani di navi devono presentare la richiesta presso la Real Dogana delle due Sicilie ed attendere l'esito del Prefetto.
Prefetto: Helle

***************

Si raccomanda a tutti i viaggiatori, prima di mettersi in viaggio, di informarsi sempre sui vari regolamenti e decreti di ogni provincia/repubblica/ducato che si vuole raggiungere via terra o via mare.
Per qualsiasi dubbio o chiarimento, chiedete agli organi del luogo, per evitare spiacevoli incidenti. In caso di mancate risposte si consiglia di non proseguire il viaggio, per non correre il rischio di ritrovarsi uccisi dagli eserciti o affondati o denunciati per aver violato le leggi del posto.
Viaggiare è bello, informati è meglio!

***************

La Redazione KAP del Regno delle Due Sicilie

-------------------------------------------

Fonti:
Dogana genovese
Dogana fiorentina 1
Dogana fiorentina 2
Dogana senese
Dogana milanese
Dogana modenese
Dogana veneziana
Dogana abruzzese
Dogana laburina

-------------------------------------------

- DIRITTO DI REPLICA. Se qualcuno volesse dare delle versioni diverse rispetto alle notizie presenti nell'articolo, può inviare PM sul forum 1 ad Amnion.

- Se vuoi dilettarti a ruolare il giornalista KAP, puoi inviare PM sul forum 1 ad Amnion.

27/02/1469 Mizar e Justinian nemiciamici



KAP R2S - Mizar e Justinian nemiciamici



”La verità è fatta di cose vere e di cose supposte,
se le cose vere le prendiamo e le mettiamo da parte...
le supposte dove le mettiamo?”


È possibile essere amici e combattere su fronti opposti?
L’uno in un regno e l’altro in quello che vorrebbe conquistarlo,
l’uno capo porto di Silvi e l’altro generalissimo delle armate ONE.
La domanda che dobbiamo porci è se sia plausibile oltre che possibile per due amici impegnati in cause così avverse continuare a frequentarsi ed addirittura scambiarsi informazioni senza tradire eticamente la loro missione ed il proprio paese.

Avrete certamente capito che sto parlando di ser Louis Mizar esponente di spicco dei Rosacroce e di ser Edward Justinian generale a capo dell’organizzazione militare meglio conosciuta come ONE che ha fatto della Valachia la sua base operativa e patria.

Ser Mizar ed i Rosacroce, sono stati condannati per alto tradimento con l’accusa di aver collaborato e di essere spie degli ONE.

Le prove che attestano questo reato e che sostengono l’apparato accusatorio e la condanna, sono frutto del lavoro dell’intelligence del Regno e della rete di informazioni ed informatori che lo stesso usa e possiede in campo militare.

Ser Mizar, durante il periodo in cui svolgeva le mansioni di capo porto nella città di Silvi è stato visto ed ascoltato dialogare con ser Justinian.
La fonte, in maniera attendibile ed inequivocabile, riferisce di averli sentiti parlare e discutere circa la posizione e l’identità di una nave non identificata che in quel momento si stava avvicinando al porto di Silvi.
Nella fattispecie, ser Mizar chiedeva a ser Justinian se fosse a conoscenza di che bandiera battesse quella nave e se potesse rappresentare una minaccia per il porto da lui presidiato.
Alla domanda, ser Justinian rispondeva rassicurandolo e fornendogli nome del vascello e del capitano al suo comando, risultato poi essere un tranquillo commerciante.

Perché un capo porto del Regno, che vi ricordo , deve aver effettuato un giuramento di fedeltà al regno ed alla regina che lo rappresenta, parla e chiede informazioni a qualcuno che quel regno vorrebbe conquistare e distruggere?
Perché un generale degli ONE fornisce informazioni utili a quel capo porto che ha le chiavi di accesso ad una possibile base strategica per la sua flotta?


Ser Mizar, dal canto suo ed in sua difesa, si avvale della medesima conversazione, dove si evincerebbe, come per sua stessa ammissione, l’amicizia tra i due e di fatto che sia il generale degli ONE ad offrire delle informazioni utili al regno e non viceversa.

Ser Mizar non fa mistero di essere amico del generale e di averlo interpellato , forse ingenuamente e per eccesso di zelo, per poter avere delle informazioni utili al suo lavoro negando categoricamente che sia possibile o vero il contrario.

I due si conoscono da tempo e sono sempre rimasti amici anche quando il destino ha voluto che si trovassero a servire bandiere avverse ed in questo caso lo sono per davvero.
La guerra e l’odio tra il Regno delle due Sicilie e gli ONE ha origini antiche e solo qualche mese fa è sfociato nei noti affondamenti avvenuti nei porti di Gaeta e Terracina per opera della flotta ONE comandata proprio dal generale Justinian.

Le amicizie sono importanti e vanno coltivate assiduamente specie se oneste e disinteressate ma c’è una frase che ho sentito dire un po’ di tempo fa non ricordo più da chi ma che mi preoccupa alquanto.

“Se io dovessi scegliere tra il tradire il mio paese e tradire un mio amico, spero di avere il coraggio di tradire il mio paese.”

Flegetonte per la KAP R2S

-------------------------------------------
- DIRITTO DI REPLICA. Se qualcuno volesse dare delle versioni diverse rispetto alle notizie presenti nell'articolo, può inviare PM sul forum 1 ad Amnion

- Se vuoi dilettarti a ruolare il giornalista KAP, puoi inviare PM sul forum uno ad Amnion

+

Cours

Product Price Variation
Loaf of bread 4.56 -0.28
Fruit 9.92 0
Bag of corn 3.7 0.87
Bottle of milk 9.48 0.11
Fish 20.26 0.06
Piece of meat 12.25 0.13
Bag of wheat 10.89 -0
Bag of flour 12.88 1.64
Hundredweight of cow 20.53 0.33
Ton of stone 10.44 -0
Half-hundredweight of pig 15.41 0.05
Ball of wool 10.86 -0.14
Hide 16.32 -0.06
Coat 49.5 0
Vegetable 9.38 -0.18
Wood bushel 4.19 0.08
Small ladder 20.18 0
Large ladder 68.02 0
Oar 20 -0
Hull 36.49 0
Shaft 8.16 -0.14
Boat 99.33 0.63
Stone 18.32 -0.11
Axe 150.74 0
Ploughshare 38.44 0
Hoe 30 0
Ounce of iron ore 11.52 0.2
Unhooped bucket 21.88 0
Bucket 37.73 0
Knife 17.89 0
Ounce of steel 49.04 -0.06
Unforged axe blade 53.91 0
Axe blade 116.44 0
Blunted axe 127.79 -2.51
Hat 53.38 0.08
Man's shirt 119.57 0.12
Woman's shirt 121.14 0
Waistcoat 141.4 0
Pair of trousers 74.61 -0.09
Mantle 257.82 0
Dress 265.04 -0.2
Man's hose 45.63 -0
Woman's hose 44.32 0
Pair of shoes 27.53 -0.01
Pair of boots 86.57 0
Belt 45.2 -0
Barrel 12.02 0
Pint of beer 0.82 0
Barrel of beer 66.51 2.5
Bottle of wine 1.66 0
Barrel of wine N/A N/A
Bag of hops 19.34 0
Bag of malt 10 0
Sword blade 101.19 0
Unsharpened sword 169.69 0
Sword 146.48 -0.07
Shield 36.91 0
Playing cards 73.55 -0
Cloak 180.72 0
Collar 68.35 -0.06
Skirt 135.35 0
Tunic 222.36 0
Overalls 115.73 0
Corset 117.2 0
Rope belt 53.86 0
Headscarf 60.73 0
Helmet 164.91 0
Toque 48.61 0
Headdress 79.65 0
Poulaine 64.02 0
Cod 11.36 0
Conger eel 12.81 0
Sea bream 18.31 0
Herring 17.43 0
Whiting 17.42 0
Skate 12.16 0
Sole 18.11 0
Tuna 12.51 0
Turbot 18.02 0
Red mullet 16.53 0
Mullet 12.47 -0
Scorpionfish 20.5 0
Salmon 16.51 0
Arctic char 12 0
Grayling 14.77 0
Pike 17.6 0
Catfish N/A N/A
Eel 15.09 0
Carp 17.98 0.03
Gudgeon 17.68 -0.04
Trout 17.51 0
Pound of olives 13.38 0
Pound of grapes 9.18 0
Sack of barley 10.67 0
Half-hundred weight of goat carcasses 18.99 0
Bottle of goat's milk 12.81 0
Tapestry 143.6 0
Bottle of olive oil 121.94 -0
Jar of agave nectar N/A N/A
Bushel of salt 19.89 0
Bar of clay 3.43 -0
Cask of Scotch whisky 93.32 -0
Cask of Irish whiskey 131.27 0
Bottle of ewe's milk 10.57 0
Majolica vase 10 0
Porcelain plate N/A N/A
Ceramic tile N/A N/A
Parma ham 84.97 0
Bayonne ham 34.65 -0
Iberian ham 70.28 0
Black Forest ham 54.72 0
Barrel of cider 51.16 0
Bourgogne wine 76.22 0
Bordeaux wine 60.89 0.31
Champagne wine 141.21 -5.25
Toscana wine 33.69 0
Barrel of porto wine 87.44 0
Barrel of Tokaji 163.71 0
Rioja wine 159.19 0
Barrel of Retsina 36.79 -0
Pot of yoghurt 85.17 -0
Cow's milk cheese 77.07 0
Goat's milk cheese 85.06 2.5
Ewe's milk cheese 52.26 0
Anjou wine 50.88 -0
Ewe carcass 15.03 0
Mast 456.7 0
Small sail 215.71 0
Large sail 838.79 0
Tumbler of pulque N/A N/A
Jar of pulque N/A N/A